Scegliere una serratura

Fattori da prendere in considerazione per la scelta di serrature industriali e sistemi di bloccaggio
 

Chiave piatta e chiave radiale o tubolare 

​Sul mercato sono disponibili diversi design di serrature: alcuni usano delle chiavi piatte di vario tipo, mentre altri richiedono l’uso di chiavi tubolari. Le case produttrici operanti nel settore fabbricano diverse varianze delle serrature in commercio. Il livello generale di sicurezza da loro offerto dipende da cinque fattori principali:

  1. Il numero effettivo di codici chiave (o ‘cifrature’) disponibile nella serratura.
     
  2. La resistenza fisica della serratura, vale a dire, la sua capacità di resistere agli attacchi perpetrati con strumenti. 
     
  3. La resistenza alle scassinature o altri tipi di manipolazione.
     
  4. La facilità (o meno) con cui è possibile ottenere le chiavi in maniera legale o illegale. 
     
  5. La necessità o meno di assegnare lo stesso codice a diverse serrature. Alcuni meccanismi sono incorporati più facilmente in un’ampia gamma di serrature, cosicché una chiave è in grado di aprire diversi tipi di serrature comprese in un set (o "gruppo").

Prima di scegliere una serratura, si consiglia di prendere in considerazione quattro aspetti principali. 

  1. Livello di sicurezza desiderato
    Per prima cosa affrontiamo i fatti: la sicurezza è costosa. Una serratura di buona qualità costituisce un valido deterrente, in quanto scassinarla è difficile e richiede molto tempo. È quindi importante valutare i rischi. Ad esempio, accade spesso che le serrature per applicazioni industriali debbano essere semplicemente antimanomissione, per cui non è necessario scegliere il prodotto più complesso; è infatti più probabile che il prezzo, la semplicità di montaggio e di utilizzo abbiano più importanza di una sicurezza totale.
    Se invece si desidera proteggere un bene di valore situato in un luogo privo di sorveglianza, una serratura in grado di resistere ad attacchi ripetuti rappresenta la scelta più indicata, in quanto un ladro/vandalo ci metterebbe molto tempo a cercare di scassinarla e correrebbe più rischi di essere beccato.
     
  2. Sicurezza meccanica e resistenza ai vandalismi
    Alcune serrature sono destinate al montaggio in prodotti da sottoporre a test di attacchi per l'accreditamento di un determinato standard. In questi casi, è necessario informarci debitamente sin dall'invio di una richiesta di informazioni. Accade spesso che la modalità di montaggio di una serratura contribuisca quanto la resistenza inerente della serratura stessa ad evitare le scassinature. Il montaggio corretto è infatti essenziale per rinforzare la resistenza integrale di una serratura.
     
  3. Tipi e dimensioni
    Il tipo di serratura desiderato dipende ovviamente dal tipo di chiusura (porta incernierata, porta scorrevole, coperchio, ecc.), lo spazio disponibile e il carico da sostenere. Nelle applicazioni industriali vengono prevalentemente utilizzate le serrature a leva, in cui la chiave fa ruotare una leva o nottolino per innestarlo dietro il telaio di una custodia o porta, e i gruppi di maniglie a T, destinati a porte più grandi e pesanti, dotate di chiusure ermetiche o bloccaggi multipli.
    Le serrature e maniglie "a vite" o "perno" consentono di risparmiare spazio in quanto assicurano un incastro serrato e sicuro, senza bisogno dello spazio necessario per il movimento di una leva. Altre opzioni comprendono interruttori a chiave, serrature a pulsante, lucchetti e i prodotti progettati appositamente per determinati tipi di attività o applicazioni.
    È inoltre necessario tener conto della rotazione e del ritiro della chiave, in particolare quando si usano delle serrature a leva. In molti modelli è possibile scegliere se eseguire la rotazione di 90° o 180°, a destra o sinistra, e se ritirare o meno la chiave dalla posizione di sblocco.
    Si prega di notare che le dimensioni imperiali fornite in questo sito rappresentano una conversione approssimata dell'equivalente metrico, per cui non devono essere considerate precise all’atto della selezione dei prodotti. Dimensioni imperiali accurate per ogni prodotto sono disponibili su richiesta.
     
  4. Configurazione chiave
    Sono disponibili quattro opzioni tra cui scegliere:

    -  Codice unico


    In tutte le serrature di un set o ‘gruppo’ viene impostato la stessa cifratura, vale a dire, la stessa chiave funziona con tutte le serrature. Questa soluzione è comoda quando le stesse persone usano un numero elevato di serrature, ma può diventare un problema in caso di smarrimento o furto di una chiave, che può condurre all'accesso non autorizzato a tutte le serrature di un gruppo. Il problema può essere evitato utilizzando delle serrature riprogrammabili, che consentono di modificare la combinazione in loco e ripristinare la massima sicurezza in pochi secondi. 


    -  Codice differente


    Ogni serratura è dotata di una cifratura differente, per cui una chiave di una serratura non funzionerà con un’altra serratura dello stesso gruppo. N.B. In genere c'è un limite al numero totale di combinazioni differenti disponibili per un determinato gruppo di serrature. Le serrature più economiche e dotate di meno combinazioni possono essere fornite con codici chiave duplicati e quindi non offrire il 100% di differenza. 


    -  Chiave universale​


    Come negli hotel, una chiave universale apre tutte le serrature di un gruppo, anche se nelle suddette sono state impostate delle cifrature differenti. 


    -  Riprogrammabile​

    Serrature in cui è possibile modificare la combinazione, note anche come serrature ‘Camatic’, ‘Multicode’, ‘U–Change’ o ‘Varicode’.
    Design che offre diversi codici chiave indipendenti e intercambiabili, oltre che due tipi di chiave, uno ‘Operatore’ per aprire la serratura, e uno di ‘Modifica’ per la riprogrammazione. Inserendo la seconda chiave, è possibile modificare il codice della serratura in maniera rapida e veloce. in modo da evitare di sostituire diverse serrature con lo stesso codice in caso di smarrimento o furto di una chiave, o compromissione di un codice di blocco. Questa opzione è particolarmente utile quando un elevato ricambio del personale rappresenta un problema.